DIVISIONE RESTAURO PARAMENTI SACRI

IL RESTAURO DEI PALIOTTI D’ALTARE

I due Paliotti d’Altare sono parte di un imponente Parato liturgico commissionato da Pio IX nel dicembre del 1862 per la Chiesa di San Salvatore al Lauro composto anche dalla Pianeta Papale dai Piviali Solenni, dalle Dalmatiche e dal Conopeo.

Realizzato in fil dorè su tela in lamina d’oro di San Leucio dalle sapienti mani delle Monache aggregate alla Fondazione del Beato Giuseppe Marchisio, è straordinario per unicità del disegno e finezza del ricamo.

Il trascorrere degli anni e la non sempre felice perizia nella conservazione hanno portato questo tesoro di arte e pietà a ridursi in uno stato tale da rendere impossibile un recupero solo attraverso un intervento di restauro dell’ornato.

Per ridare vita e dignità liturgica ai preziosi brandelli altrimenti destinati ad un uso esclusivamente tecale, sono state prescelte le ricamatrici del Monastero delle Benedettine del Santissimo Sacramento per i Paramenti e la Divisione restauro della Manifatture Bianchetti diretta da Elisabetta Bianchetti per i Paliotti d’Altare

 

La metodologia di intervento, particolarmente delicata, prevede una ripresa dell’ornato dopo un’accurata ripulitura ed un puntuale restauro con un riporto dello stesso su nuovo tessuto Lamiglia dorata prodotta a campione da un’antica seteria comasca.

Il disegno originale perfettamente riprodotto viene ricomposto utilizzando tutto il materiale possibile e cucito con piccoli punti a ripresa con fil dorè apposito.

Le parti filiformi o non riportabili vengono ricamate ex novo a mano con filati speciali e preziosi.

Le piccole parti metalliche vengono immerse in un bagno d’oro galvanico al fine di rifrangere la luce e conservare il bagliore originale.

Il risultato finale del lavoro è appagante ed appassionante

Un trionfo della maestria antica e contemporanea nel rispetto del patrimonio artistico della Chiesa ed all’insegna della Bellezza che resuscita ed affascina e che parla al cuore ed all’anima.